Loading...
Off Campus

Bocconiani a Bangkok

Reading time: < 1 minute

Qualcuno di noi avrà sentito parlare di ciò che sta succedendo in Thailandia. Sebbene in questi giorni l’attenzione dei media sia rivolta maggiormente ai problemi politici ed economici, quanto sta avvenendo nel paese del sud-est asiatico  è più vicino a noi di quanto sembri: c’è un pezzo della Bocconi, infatti, che è immerso nel dramma.
Riceviamo un appello inviatoci da una dei Bocconiani in scambio in quel paese, la quale ci racconta che sta vivendo in prima persona il dramma della Thailanda in gran parte sommersa dall’acqua, Bangkok compresa: qui le scuole, comprese le università che ospitano gli studenti exchange, sono chiuse da settimane e non riapriranno prima di vari giorni.

“Dear collegues, Thailand needs you. This country is currently experiencing the worst flood emergency in 50 years. To help in such a situation, some exchange students studying at Thammasat University, Bangkok, have created a website (www.thailandflood.org) where it is possible to contribute and help the hundreds thousand victims of this natural disaster. The website’s main purpose is to spread awareness about the situation and to collect donations that will be used to provide for victims’ basic needs.
Please, check out the website and help us – one pebble in an ocean still makes a slight ripple – and we need you to be that pebble.

Thank you”

Related:  Connessi, ma non troppo
Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

%d bloggers like this: