Loading...
Off Campus

#TiL Sunday 20.09.2015

Berlusconi TiL Sunday
Reading time: 2 minutes

Il gioco dell’estate del NY Times, storie di stampanti illecite tra Washington e Teheran, un fumetto politico in ebraico, le peggiori rime della storia del rap italiano: su #TilSunday i 5 articoli imperdibili della settimana.

di Tommaso Di Vico.

Berlusconi TiL Sunday

Grandi notizie a Pyongyang/ La BBC sostiene che il principale reattore nucleare della Corea del Nord sia tornato pienamente operativo e che il Partito si stia preparando a un lancio di un missile nello spazio. Stati Uniti e Sud Corea ritengono che sia solo una scusa per fare test su armi a lunga gittata.

Con un po’ di ritardo il NY Times propone il gioco dell’estate, si tratta di un quizzone che prevede una serie di frasi e un’unica domanda: Chi l’ha detto, Berlusconi o Donald Trump? (È peraltro particolarmente difficile, io ho fatto meno punti qui che a Micro 2, per dire.)

Inserto culturale/ A Vice si sono occupati delle peggiori rime della storia del rap italiano. Con l’inverno torneranno a occuparsi di band indie delle periferie kazake ma intanto hanno raccolto analisi semantiche indubbiamente interessanti.

Come ogni candidato repubblicano che si rispetti, anche Carly Fiorina ha attaccato Obama per l’accordo sul nucleare con l’Iran. Peccato che nel periodo in cui Fiorina era CEO di Hewlett Packard siano arrivate a Teheran migliaia di stampanti nonostante l’embargo americano sui prodotti tecnologici. Da Vox.

Alcuni coloni israeliani dell’area del West Bank hanno deciso di pubblicare un fumetto di 22 pagine per spiegare le loro ragioni. Il pamphlet contiene posizioni piuttosto rigide sui confini tra i due stati ma ammette che alcune minoranze della comunità israeliana danneggino in modo criminale le proprietà dei loro vicini palestinesi. Ne parla Haaretz.

Related:  What We Should Learn From Baruch Spinoza
Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Tra i Leoni n. 93 is online now!

Make sure you read it!

%d bloggers like this: